Comune di San Vincenzo (LI)

La storia di San Carlo

San Vincenzo

In Primo Piano

Logo Cinema Verdi
  Tutte le informazioni sul sito VISITSANVINCENZO            www.cinemateatroverdi.altervista.org Ingresso: Intero € 6 - Ridotto * € 5 * residenti - maggiori di 65 anni - minori di 8 anni   INFOCinema Teatro Comunale Verdi, via Vittorio Emanuele II - San Vincenzo (LI) tel: 389 2530536 
mar 28 nov, 2017
English
Italiano
Cerca ne network
Photogallery
Spiaggia a nord dell'attuale porto nel 1952
Tutte le immagini
Media invisibile
I Servizi
offerta di servizi

PARADISINO BEACH
via della Principessa, 26
tel. 0565 1970360

Strutture che accettano i nostri amici a 4 zampe

 

 


Area di sgambamento all'interno del parco

Accettano solo cani di piccola e media taglia sotto l'ombrellone del cliente, al bar e al ristorante.

offerta di servizi

FRATI Margherita
Via Montegrappa, 5/A
tel. 0565704487 - 3280986026
email: m.frati@me.com
lingue parlate: inglese e francese

Tutte le offerte di servizi
SANVINCENZODIGITALE
Parchi della Val di Cornia
Bandiera Blu 2016
Bandiera Verde 2017  per le spiagge a misura di bambino
Il meteo
Santuario Cetacei Pelagos - OTC
Osservatorio Turistico di Destinazione
Turismo » Vivere San Vincenzo » San Carlo » La storia di San Carlo
La storia di San Carlo
La storia della frazione collinare di San Carlo
San Carlo (panoramica)

San Carlo ha origini antichissime. Alcuni ritrovamenti di selci ne fanno risalire la storia al paleolitico. La presenza di giacimenti metallici ha fatto sì che San Carlo fosse comunque sempre abitata anche nelle epoche successive, dagli Etruschi ai Romani, fino al medioevo con l'insediamento della Rocca di Biserno.

Intorno al 1500, con la caduta di Pisa, i territori di San Carlo passarono sotto l'egida fiorentina e quindi del Granducato di Toscana, con la conseguente annessione ai territori di Campiglia, fino all'unità d'Italia.

Abbandonata la Rocca di Biserno, la zona di San Carlo non ha più presentato aree abitative fisse, ma solo temporanee per lo scavo dei numerosi metalli presenti in zona, oppure per le attività di transumanza provenienti dal pistoiese, carrarese, lucchese ecc.

Per trovare il toponimo San Carlo bisogna attendere il 1872. Ma è solo 50 anni dopo che San Carlo inizia ad assumere la fisionomia moderna, con l'arrivo dell'azienda belga Solvay ed il suo interessamento per i giacimenti di calcare in zona.

  

Fino al 1950 circa (nel 1949 San Vincenzo divenne comune autonomo con San Carlo unico abitato collinare) l'azienda realizza un vasto piano di costruzioni come le case per gli operai della cava, la colonia montana, il cinematografo, ecc. La successiva riconversione del lavoro da manuale a meccanico determinò l'inevitabile declino occupazionale della zona, con il conseguente abbandono dell'abitato in favore di San Vincenzo. Oggi San Carlo conta circa 400 abitanti. Dopo le vicissitudini estrattivo-minerarie, tutta la zona di San Carlo ha scoperto la vocazione naturalistica legata alla bellezza paesaggistica del territorio, alla integrità della sua campagna e alla sua collocazione nel cuore delle colline della Val di Cornia.

San Carlo anni 30
Una rara immagine di San Carlo negli anni '30. Foto pubblicata per gentile concessione della società Solvay Chimica.

- Inizio della pagina -

Comune di San Vincenzo
Via Beatrice Alliata, 4 - 57027 San Vincenzo (LI) Tel. 0565 707111 - Fax 0565 707299
Redazione WEB - tel. 0565 707206/246 e-mail: webmail@comune.sanvincenzo.li.it
P.I. 00235500493
Il portale turistico del Comune di San Vincenzo (LI) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eTOURIST

Il progetto Comune di San Vincenzo (LI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it