Comune di San Vincenzo (LI)

Imposta di soggiorno

guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine di San Vincenzo
Logo Comune di San Vincenzo
Imposta di soggiorno
Media invisibile

IMPOSTA DI SOGGIORNOL'imposta di soggiorno è istituita in base alle disposizioni previste dall'art. 4 del Decreto Legislativo 14 marzo 2011 n. 23.

Il Comune di San Vincenzo con delibera consiliare n. 13 del 12 marzo 2012 ha istituito l’imposta di soggiorno ed approvato il regolamento della stessa.

 

CON LA DELIBERA DI G.C. n. 33 del 24/02/2014 SONO STATE STABILITE LE TARIFFE PER L'ANNO 2014.

 

L'IMPOSTA DI SOGGIORNO SI APPLICA DAL 1 APRILE 2014 AL 31 OTTOBRE 2014.

 

Il gettito dell’imposta è destinato a finanziare direttamente o indirettamente gli interventi, previsti nel bilancio di previsione del Comune di San Vincenzo, per il turismo, la manutenzione, la fruizione e il recupero dei beni culturali ed ambientali, nonché i servizi pubblici locali, sintetizzabili nel seguente elenco non esaustivo:

  • Gestione del sistema dei parchi, dei musei e delle aree naturali e protette di interesse locale
  • Promozione della ricettività locale
  • Eventi promozionali che favoriscano i flussi turistici
  • Progetti di sviluppo degli itinerari tematici e dei circuiti d’eccellenza anche in ambito intercomunale
  • Ristrutturazione e adeguamento delle strutture e dei servizi destinati alla fruizione turistica
  • Interventi di manutenzione e recupero dei beni culturali, paesaggistici, urbani ed ambientali rilevanti per l’attrazione turistica
  • Sviluppo di punti di accoglienza e sportelli per il turismo
  • Cofinanziamento di interventi promozionali da realizzarsi in collaborazione con la Regione e gli Enti locali
  • Incentivazione di progetti volti a favorire il soggiorno di giovani, famiglie ed anziani presso strutture ricettive nei periodi di bassa stagione
  • Implementazione ed aumento dei servizi di prossimità agli operatori del settore ed impegno da parte del Comune di attivare una rete specificamente indirizzata ai servizi al turista per aumentare la competitività e l’appetibilità/convenienza del territorio da un punto di vista turistico
  • Progetti di formazione e aggiornamento per figure professionali del settore turistico
  • Incentivazione all’adeguamento delle strutture ricettive e dei servizi pubblici e privati all’accesso degli animali domestici e a quelli di supporto ai disabili e non vedenti
  • Interventi per il superamento delle barriere architettoniche di ostacolo alla fruizione dei servizi turistici
  • Finanziamento delle spese connesse ai flussi turistici e per la qualificazione dei servizi sul territorio ivi inclusi quelli per le Certificazioni di Qualità e Ambientali.
     

CHI PAGA

Soggetti obbligati al pagamento dell’imposta sono coloro che pernottano nelle strutture ricettive e non risultano iscritti nell’anagrafe del Comune di San Vincenzo.


CHI NON PAGA

  1. I residenti nel Comune di San Vincenzo
  2. I minori entro il dodicesimo anno di età
  3. I diversamente abili ed un loro accompagnatore
  4. I soggetti “trasfertisti” ovvero coloro che soggiornano presso le strutture ricettive per motivi di lavoro
  5. I soggetti che alloggiano nelle strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti a eventi calamitosi o di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario.


LE TARIFFE
Per il mese di ottobre 2014 la tariffa per ogni tipologia è pari a euro 0,00.

 

Dal 1 aprile 2014 al 30 settembre 2014, per ogni pernottamento e per ogni persona, le tariffe sono stabilite nella seguente misura:


A. Alberghi e Residenze turistico alberghiere

1 stella: € 0,50
2 stelle: € 1,00
3 stelle: € 1,50
4 stelle: € 2,00


B. Residence


2 chiavi: € 1,00
3 chiavi: € 1,50
4 chiavi: € 2,00


C. Agriturismi

Da 1 a 3 spighe: € 1,00


D. Villaggi Turistici e Campeggi

1 stella (Campeggi): € 0,50
2 stelle: € 1,00
3 stelle: € 1,50
4 stelle: € 2,00


E. Aree di “sosta camper” attrezzate

€ 0,50 (per ogni pernottamento e per ogni persona).


F. Tutte le altre strutture ricettive previste dall’art. 2, comma 2 del Regolamento per la disciplina dell’Imposta di Soggiorno

€ 1,00 (per ogni pernottamento e per ogni persona).


OBBLIGHI DEI GESTORI DELLE STRUTTURE RICETTIVE

L'imposta è riscossa dai gestori delle strutture ricettive presso le quali sono ospitati i soggetti passivi.

I gestori, in aggiunta ai prezzi ed alle tariffe correntemente praticate, applicano le tariffe dell’imposta di soggiorno deliberate dal Comune di San Vincenzo.

A tal fine, nella ricevuta fiscale, fattura o altro documento equivalente, l'importo dell'imposta di soggiorno va indicato con la dicitura “ IMPOSTA DI SOGGIORNO COMUNE DI SAN VINCENZO – FUORI CAMPO IVA”.

I gestori delle strutture ricettive riversano al Comune le somme riscosse dai soggetti passivi entro quindici giorni dalla fine di ciascun mese (ad esempio le somme riscosse dal 1 maggio al 31 maggio, devono essere riversate entro il 15 giugno), con le seguenti modalità:
• mediante bollettino postale (c.c.n.1013538531 intestato al COMUNE SAN VINCENZO- SERVIZIO TESORERIA.) o bonifico bancario (codice IBAN: IT33M0846170770000010227601);
• mediante pagamento diretto effettuato presso la Tesoreria Comunale – Credito Cooperativo di Castagneto Carducci – Agenzia di San VIncenzo;
• mediante pagamento on-line sul sito web del Comune.
indicando la causale “IMPOSTA DI SOGGIORNO – VERSAMENTO MESE DI ……………. 2014.

I gestori hanno l’obbligo di dichiarare mensilmente all’Ente, entro quindici giorni del mese successivo, il numero di coloro che hanno pernottato presso la propria struttura nel corso del mese, il relativo periodo di permanenza, il numero dei soggetti esenti, l’imposta dovuta e quella effettivamente riscossa, gli estremi del versamento della medesima, nonché eventuali ulteriori informazioni utili ai fini del computo della stessa.

La dichiarazione è effettuata sulla base della modulistica predisposta dal Comune ed è trasmessa al medesimo, di norma, per via telematica. In alternativa il Comune mette a disposizione delle strutture ricettive un software che consentirà di compilare on line le dichiarazioni e i dati dei riversamenti delle somme riscosse al link: http://www.san-vincenzo.servizi-online.net  le credenziali per l'accesso devono essere richieste all'Ufficio Tributi.

Nel caso di mancato pagamento da parte dei soggetti passivi dell’imposta, i gestori delle strutture ricettive devono indicare nella dichiarazione mensile le generalità complete dei soggetti passivi morosi ed allegare copia dei documenti fiscali di pagamento rilasciati agli stessi al fine di consentire al Comune di effettuare i dovuti controlli.

MODULISTICA
Dichiarazione mensile imposta di soggiorno

Modulo di esenzione

Per informazioni
Ufficio Tributi
Aperto al pubblico lunedì e mercoledì dalle ore 10.00 alle ore 13.00, mercoledì dalle ore 15.45 alle ore 17.45
Tel.: 0565/707260-707223-707258 Fax: 0565/707299

E-mail: e.rostagno@comune.sanvincenzo.li.it; d.alletto@comune.sanvincenzo.li.it; m.profeti@comune.sanvincenzo.li.it

 

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Comune di San Vincenzo
Via Beatrice Alliata, 4 - 57027 San Vincenzo (LI) Tel. 0565 707111 - Fax 0565 707299
P.I. 00235500493 - Codice univoco Ente per fatturazione elettronica: UFLKLG
Indirizzo PEC: comunesanvincenzo@postacert.toscana.it

IBAN: IT33M0846170770000010227601 Banca di Credito Cooperativo di Castagneto C.cci Ag. S.Vincenzo (LI).
Il portale del Comune di San Vincenzo (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB ®

Il progetto Comune di San Vincenzo (LI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it