Storia del Gonfalone

Lo stemma e il gonfalone del Comune di San Vincenzo


dal cenno storico che accompagna la richiesta dello stemma e del gonfalone del Comune,
scritto dal professor Silvano Silvestri
Gonfalone grande..... Le Autorità Comunali effigiando lo Stemma hanno voluto ricordare nella simbolica Araldica i suoi trascorsi storici ed i caratteri tipografici.
Nella Torre d'argento e nelle spade incrociate, vogliono rammentare la località ove si svolse la storica battaglia che fece conoscere questa località; nel mare l'ubicazione costiera, e l'attività industriale della pesca; nella sbarra d'argento hanno voluto simboleggiare la via Emilia - oggi via Aurelia - sulla quale transitarono le Legioni di Roma e che dopo il risanamento del luogo, più facilmente fece conoscere e valorizzare questa località.
Per quanto premesso blasoniamo:
tagliato, nel I°, di azzurro, alla Torre di argento, murata di nero, merlata alla Guelfa, aperta e finestrata, dal basamento a tronco di piramide nascente da un mare al naturale: nel II°, di rosso, a due spade d'argento guarnite di oro, passate in croce di Sant'Andrea, colle punte rivolte verso una sbarra abbassata dal Secondo posta sulla tagliatura.

Segni esterni del Comune
GONFALONE: Partito, di Rosso e di Azzurro, caricato dall'Arma sopradescritta.

San Vincenzo, lì 31.5.1952


Consegna Gonfalone
La cerimonia di consegna del gonfalone in Piazza della Vittoria

Decreto Gonfalone
Il Decreto del Presidente della Repubblica Luigi Einaudi