Mezzo secolo di attività del Vespa Club San Vincenzo

Mezzo secolo di attivitÓ del Vespa Club San Vincenzo“Dire Vespa significa dire mito, simbolo di un’epoca e di un modo di essere”.
E’ tutto in questa frase, contenuta in una citazione di questo libro, il segreto del successo di un’associazione che nei suoi primi 50 anni di vita ha attraversato e costituito una parte sorprendente della storia di San Vincenzo. Dico sorprendente, perché in queste pagine così intense e ricche di documenti e testimonianze si scopre un intreccio tra vite private, storia locale e nazionale, passione sportiva e successi che ha pochi riscontri nella realtà quotidiana. E’ la storia di un modo di essere Vespisti e Sanvincenzini nello stesso tempo, dal boom economico degli anni ‘50 e ‘60, nei quali la Vespa ha veramente costituito un simbolo di dinamicità e di ottimismo, alle vicende recenti legate alla partecipazione a gare e raduni sportivi nei quali il nostro Vespa Club è stato brillantemente protagonista. La ricostruzione puntuale dell’attività dell’associazione, proposta da un autore che rivela con forza il suo coinvolgimento personale nelle vicende, unisce al valore documentario e storico, tutto il significato umano di una storia collettiva, che vede protagoniste almeno due generazioni di Sanvincenzini, e lega a sé intere famiglie e personaggi storici del paese. Allegria, romanticismo, spirito di gruppo e avventura, sono i valori fondamentali di un’esperienza che in 50 anni di cambiamenti sociali i Vespisti Sanvincenzini hanno saputo far vivere con continuità, dimostrando di avere ancora molto da dare alla nostra comunità.

Di tutto questo va il merito a chi con passione ha diretto negli anni il Vespa Club locale e al suo attuale Presidente Adolfo Benvenuti, che ringrazio sentitamente per il suo impegno. Leggere per ben otto volte il nome del Vespa Club di San Vincenzo nell’albo d’oro dei vincitori dei campionati italiani di regolarità Vespa (primo titolo conseguito nel 1973 e l’ultimo nel 2003, entrambi da Acquafresca Uldiano), leggerlo insieme ai nomi dei Vespa Club di Milano, Cagliari, della Sicilia, insomma di tante città italiane e Regioni significative del nostro paese, mi ha fatto veramente piacere.
Così come colpiscono le testimonianze, riportate in chiusura del libro, dei nostri vespisti che invito a leggere per la loro semplicità e la loro carica affettiva. Nell’augurare a tutti una buona e piacevole lettura, voglio infine esprimere la mia gratitudine e il mio apprezzamento all’autore Lorenzo Bientinesi, per aver consegnato a San Vincenzo un documento prezioso che attraverso la storia di un’associazione, racconta tanto di noi.

Il Sindaco
Michele Biagi